2014 - Taranto

Rete Integrata Clinico-Biologica di Biobanche per Medicina Rigenerativa (RIMedRi)

 

DATA: Venerdì, 3 Ottobre, h:09/10

PROGETTO “Rete Integrata Clinico-Biologica di Biobanche per Medicina Rigenerativa (RIMedRi)”

 

Destinatari: Centri di Risorse Biologiche, Biobanche, Enti di Ricerca, Network a carattere scientifico, biologico e medico

 

Denominazione Ente  e ruolo nel progetto: 

Il Centro Nazionale per le Risorse Biologiche (CNRB), partner di questo progetto, è un consorzio di 12 istituti di ricerca situati in Italia e che operano in diversi settori (studi clinici, brevetti, biobanche, ecc), il cui impegno principale è quello di incoraggiare lo sviluppo di linee guida per il riconoscimento, l'accreditamento e la certificazione delle biobanche e per i Centri di Risorse Biologiche da parte del Comitato Nazionale per la Biosicurezza, le Biotecnologie e le scienze della vita.

 

All'interno del Progetto RIMedRi il CNRB è responsabile di:

• promuovere attività congiunte nella raccolta e valutazione dei dati riguardanti il materiale biologico raccolto dalle biobanche;

• creare gli strumenti principali per garantire l'interoperabilità e armonizzare la rete;

• sviluppare e personalizzare lo strumento informatico (la "piattaforma") per assicurare l'interoperabilità della rete.

 

Breve presentazione del progetto                                                    

Attualmente, in Italia la presenza di diverse regole di accesso, la frammentazione della ricerca e la mancanza di standard comuni, si traduce in una duplicazione di progetti simili, spreco di energia e di risorse e difficoltà nello sviluppare una politica a lungo termine e di ampio respiro. In un tale scenario, in regione Sicilia è stato approvato e avviato un processo finalizzato alla creazione di una rete regionale di biobanche accreditate e certificate, che intendono operare in sinergia con alti livelli di qualità e l'enorme potenzialità di poter entrare come un hub regionale nel contesto di più ampi network di biobanche a livello sia nazionale che europeo. Questo progetto è attuato attraverso un processo di integrazione dei dati e armonizzazione delle metodologie, che si traduce in un miglioramento del valore scientifico delle collezioni di biospecimen presenti in Sicilia, senza trascurare il potenziale di una futura estensione di questa rete, sia a livello nazionale che internazionale.

 

Partners:

Banche allocate presso l’A.O.OR. Villa Sofia – V. Cervello (Palermo):

Banca delle cellule staminali ematopoietiche

Banca delle cellule da leucemia acuta e cronica

Banca delle cellule mesenchimali fetali

Banca delle cornee e altri tessuti

Banca allocata presso l’Istituto Oncologico del Mediterraneo (Catania):

Banca dei tessuti tumorali e midollo osseo

Banca allocata presso Casa di Cure “Candela” (Palermo):

Banca dei gamete e altri tessuti

Banca di nuova costituzione presso L.C. Laboratori Campisi (Avola):

Banca degli acidi nucleic e amniociti

Dipartimento Biomedico di Medicina Interna e Specialistica (DIBIMIS) – Università di Palermo

Fondazione "Franco and Piera Cutino" Onlus, Palermo

Dipartimento di Scienze e Tecnologie Biologiche, Chimiche e Farmaceutiche (STEBICEF) – Università di Palermo)

Servizio Immunoematologia e  Medicina Trasfusionale, ASP n. 7 – Ragusa

Centro Nazionale per le Risorse Biologiche (CNRB)

 

Moderatori:

Donato Bonifazi, Responsabile delle attività di networking, sviluppo e sostenibilità del progetto RIMedRi

Adriana Ceci, Presidente dellaGianni Benzi Pharmacological Research Foundation”(FGB)  

 

Relatori:

Titolo

Relatore

Collezioni spontanee di campioni biologici, Centri di Risorse Biologiche e Biobanche- Studio di tecnologie abilitanti per un modello integrato di armonizzazione delle biobanche

Dr.ssa Francesca Caristi

Rete Integrata Clinico-Biologica di Biobanche per Medicina Rigenerativa (RIMedRi)

Prof. Aurelio Maggio

Percorso di certificazione e Sistema di Gestione della Qualità del Network RIMedRI

Ing. Virna Lomonaco

Aspetti chiave della regolamentazione delle biobanche

Dr.ssa Lucia Ruggieri

La Piattaforma RIMedRI per la raccolta e la diffusione di informazioni legate al materiale biologico

Dr. Andrea Caprera

 

Breve CV   

   Dr. Donato Bonifazi

Donato Bonifazi è l'Amministratore Delegato del Consorzio per Valutazioni Biologiche e Farmacologiche (CVBF) -i cui membri sono l’Università degli Studi di Bari Aldo Moro, la Fondazione per la Ricerca Farmacologica Gianni Benzi Onlus, il Gruppo Italiano per gli Studi di Farmacoeconomia, Bioikos Farma Srl e Pharmaceutical Research Management Srl- segretario della Fondazione per la Ricerca Farmacologica Gianni Benzi Onlus e membro di EFGCP, AICRO e EUCROF.

Economista specializzato nel management di progetti europei e nella gestione degli studi clinici. Attualmente è:

- Project Manager del Progetto FP7 DEEP (DEferiprone Evaluation in Paediatrics), che comprende partner europei, americani e africani;

- Work Package Leader per la gestione dello studio clinico delprogetto FP7 GAPP (GApapentin in Paediatric Pain);

- Collaboratore alle attività dei progetti FP7 CloSed, GRiP, NeoVanc e NeoMero.

È anche esperto in attività di networking e di comunicazione, responsabile delle attività di disseminazione per il progetto In NerMeD-I-Network (DG SANCO) per conto della Fondazione Gianni Benzi Onlus e responsabile per lo sviluppo a lungo termine di RIMedRi - Rete Integrata per la Medicina Rigenerativa (progetto della regione Sicilia), per conto del Centro Nazionale per le Risorse Biologiche.

Dr. Andrea Caprera

Andrea Caprera è attualmente impiegato presso l’unità di Genomica e Bioinformatica statistica presso la Fondazione Parco Tecnologico Padano (FPTP), con sede a Lodi.

Nel quadro del Programma RIMedRI, sta partecipando allo sviluppo di un tissues-samples database, e la relativa l'interfaccia web. Il database integra tutti i dati gestiti dalla biobanca, permettendo così ad armonizzare e gestire i dati all'interno della rete biobanca.

Andrea è un bioinformatico specializzato in sistemi di workflow scientifici, Database Administration e sviluppo software; lavora principalmente con MySQL/PostgreSQL Database Management Systems, e linguaggi di scripting, tra cui Python, Ruby, Perl e PHP.

Per oltre 10 anni ha fornito supporto tecnico a numerosi gruppi di ricerca nell’ambito della biologia molecolare e della genomica.

Andrea ha conseguito un Master of Science in Biologia nel 1999.

Dr.ssa Francesca Caristi

Francesca Caristi lavora al programma "RIMedRi" in qualità di project scientific assistant presso il Centro Nazionale per le Risorse Biologiche (CNRB), curando gli aspetti scientifici del progetto; ha recentemente conseguito il diploma universitario certificato "Principles of biobanking for clinical, biological and environmental biospecimens and bioresources", co-organizzato dalla IBBL (Integrated BioBank of Luxembourg) e l'Università di Lussemburgo e approvato dalla International Society of Biological and Environmental Repositories (ISBER).

Prima di entrare al CNRB, Francesca ha collaborato con il gruppo Sudler e Hennessey (S&H), una delle principali società di healthcare communication, gestendo lo sviluppo di progetti medico-educativi internazionali, e lo sviluppo di programmi promozionali ed educativi strategici per una vasta gamma di aziende operanti nel settore Heatlthcare.

In questi anni Francesca in qualità di medical education project manager entra a far parte di IntraMed International Business Centre, una divisione del gruppo S&H specializzata in programmi di Continuing Medical Education.

Francesca ha conseguito una Laurea Magistrale in Biologia Molecolare presso l'Università degli Studi di Parma, e una Laurea in Biologia con specializzazione in Scienze alimentari e della nutrizione.

Prof. Adriana Ceci

Adriana Ceci, ex Professore di Pediatria presso l’Università degli Studi di Bari, è presidente della “Gianni Benzi Pharmacological Research Foundation”, un’organizzazione non profit per la ricerca scientifica. La Prof. Ceci è stata membro della European Medicines Agency’s Paediatric Committee –PDCO (2008-2014). È membro di numerosi organismi scientifici e direttivi in molti progetti finanziati dalla Commissione Europea: CloSed (Clonidine for Sedation of Paediatric Patients in the Intensive Care Unit, 602453-FP7-HEALTH-2013-INNOVATION-1); InNerMeD-I-Network (Inherited NeuroMetabolic Diseases Information Network, 2012 12 12, Second Health Programme); GRiP (Global Research in Paediatrics, 261060-FP7- HEALTH-F5-2010); DEEP (DEferiprone Evaluation in Paediatrics, 261483-FP7-HEALTH-2010); GAPP (GAbapentin in Paediatric Pain, 602962 - FP7-HEALTH-2013-INNOVATION-1), TEDDY Network of Excellence (Task-Force in Europe for Drug Development for the Young, FP6, LSHB-CT-2005-005216). Adriana Ceci è inoltre membro del comitato scientifico di H-BIO Puglia District, distretto regionale Hi-Tech dedicato alla salute e le biotecnologie, istituito allo scopo di promuovere la ricerca nelle seguenti aree tecnologiche: medicina personalizzata, terapie avanzate, tecnologie e servizi per diagnostic avanzata, nuovi processi di produzione.

Adriana Ceci è inoltre autore di oltre 100 pubblicazioni scientifiche su autorevoli peer reviewed journals, e referee per riviste nazionali e internazionali.

 

 

 

   Prof. Aurelio Maggio

Il Prof. Aurelio Maggio è il Direttore dell’U.O.C. di Ematologia presso l’Azienda Ospedaliera Ospedali Riuniti “Villa Sofia-Cervello” di Palermo. Il Prof. Maggio ha una consolidata esperienza nella ricerca biomedica  in genetica medica, ematologia e terapia genica. È professore della Scuola di Specializzazione in Ematologia presso l'Università di Palermo, Direttore del Centro di Coordinamento della Rete sulle emoglobinopatie in Sicilia ed ex presidente della Società per lo Studio della Talassemia ed emoglobinopatie. È inoltre Presidente Regionale del programma di prevenzione in Sicilia e dei Corsi di Formazione CEFPAS sulla prevenzione della talassemia oltre che Referee di diverse riviste scientifiche.

Dr.ssa Lucia Ruggieri

Lucia Ruggieri è ricercatore presso il GISF - Gruppo Italiano per gli Studi farmacoeconomici. Si occupa degli aspetti normativi e scientifici della ricerca clinica pediatrica e della ricerca biobank-based e delle attività di comunicazione scientifica correlate. Lucia collabora con la Fondazione Gianni Benzi per la Ricerca Farmacologica al progetto GRiP curando gli aspetti etici associati alla ricerca pediatrica. Lucia è rappresentante del GISF per il progetto di RIMedRI, dove si occupa dell’analisi degli aspetti normativi legati alle attività delle biobanche che aderiscono alla rete.

Lucia ha conseguito un Master of Science in Biotecnologie Mediche.  

 

www.rimedri.ospedaliriunitipalermo.it

Con la collaborazione di:

  • academia-romana.jpg
  • camera-de-comert-si-industrie-a-municipiului-bucuresti2.jpg
  • Logo ASE.png
  • logo cvbf nosfondo-2.png
  • LOGO_SNSPA-2.jpg
  • MONDO CONSULTING  TRAINING.jpg
  • PartNET.png
  • primaria-municpiului.jpg
  • RAU_logo.jpg
  • RO-University-of-Bucharest.jpg
  • tecnopolis.jpg

Follow us

Cerca nel sito

Newsletter

Iscriviti per ricevere novità e appuntamenti dal mondo Nextworkforum.